HAPPY FRAMES – La felicità racchiusa in uno scatto

Se poteste racchiudere la felicità dove la riporreste?

Io oltre che nel cuore, la conserverei in una fotografia.

Ho sempre pensato che l’atto fotografico abbia un non so che di magico✨

..Uno scenario particolare, una posa accidentale.. Ed è subito magia!💗
E allora cosa c’è di meglio che poterla cogliere e lasciarne per sempre vivido il ricordo?
Qui nella factory lovelis.lab ci siamo dati da fare per tutto cio’.

..e per rendere questo momento ancora più UNICO abbiamo creato questi simpatici bastoncini per photo boots 😍😍😍 per conservare in maniera indelebile momenti di pura felicità ❤️

fb

Questo kit è stato realizzato per il compleanno di un principino ❤️
100% handmade
100% love.

 

Annunci

SACCHETTI E CONFETTI

CIAO A TUTTI!

Dopo una domenica super creativa e impegnativa, qui nella factory Lovelis.lab continuano i lavori per un’evento speciale.

FullSizeRender

 

Postero’ prestissimo solo per voi un video tutorial DIY sul pon-pon di carta.

…sapete che occorrono solamente qualche foglio di carta velina, un paio di forbici e un filo di cotone per realizzarlo???

Cattura
PON PON

 

Qui tra confetti, carta e cartoncini, cannucce colorate c’è davvero da sbizzarrirsi con la fantasia … cosa ne verrà fuori???

Non vi faccio stare sulle spine e vi do un primo assaggio ❤

IMG_1798
BOMBONIERE

..Ma non finisce qui!!!

A presto con tantissime altre novità ❤

 

La ricetta della felicità

Occorrente:

  1. Prendete un bel divano e un plaid
  2. Un bel pigiamone
  3. Un buon the
  4. .. e lasciatevi trasportare da questo fantastico romanzo!

Per chi come me adora smisuratamente le storie romantiche e la cucina è il suo pane quotidiano, questo è davvero il libro perfetto.

Ricetta:

Prendete una single trentunenne

Aggiungete un cucchiaio di incertezza e mescolate

Aggiungete un cucchiaio di brutte notizie

Una grande decisione

300 cupcake

Un sorriso e un po’ di rossore

Una manciata i ricordi

 Un bacio – o più- a piacere

Un pizzico di gelosia

Aggiungete un pizzico di speranza

Cinque cucchiaini colmi di lacrime

865 mince pie e due desideri di Natale.

Mescolate tutti gli ingredienti.

Lasciate cuocere per 365 giorni.

 

Così inizia il libro di Jules Stanbridge, La ricetta della felicità.

Ingredienti base: uova, farina, lievito, limone, zenzero, cioccolato, vaniglia, tanta dolcezza e un pizzico di destino.

Versa, mescola, fai riposare un po’, metti tutto in forno e fai attenzione a non bruciarti… E se la vera ricetta della felicità si fa attendere, non perdere la speranza! Forse si nasconde proprio lì, dietro il sorriso di chi ha appena gustato la torta perfetta. Ma quale sarà la ricetta migliore? Lo scoprirai solo assaggiando una fetta dopo l’altra..

Pagine da assaporare, riga dopo riga, intercalate da deliziose ricette.

Cattura1

La storia di  Maddy Brown, una single di trent’anni, che, dopo aver perso il suo gratificante lavoro, con coraggio, decide di mettersi in gioco. Come? Trasformando la sua grande passione nel suo nuovo lavoro. Per la protagonista la cucina, in particolare i dolci, diventano un trampolino di lancio per iniziare una nuova vita.

Un vero e proprio modello di imitare.

Sacrifici e delusioni non mancheranno, ma il risultato finale sarà strabiliante.

Una lettura scorrevole e molto piacevole, da cui sarà difficile staccarsi.

Io l’ho divorato in soli due giorni!!!

Un mix di risate, sano humor, sogni..e ricette! Ogni capito difatti si apre con la ricetta di un dolce sempre diverso..e sempre più buono!!

Cattura

Cosa aggiungere di più?

Leggetelo e mi direte 🙂

A presto ❤

..in cerca di ispirazione (e di calorie!) TORTE EFFETTO WOW

Rieccoci qua!

..in cerca di ispirazione..

Idee speciali per occasioni speciali 🎀 ✨

Pancia-mia-fatti-capanna!!!! 🍩🍰🍫
C’è da riempirsi non solo la pancia .. Ma anche gli occhi😍 sono davvero bellissime! Milioni di calorie .. Ma una volta tanto è concesso😉

Torte effetto Wow 😍😍😍

..che meraviglia!!!!

wweff.jpg
TORTE EFFETTO WOW

Ho acquistato questo libro durante un viaggio in Germania. Era li su uno scaffale e sembrava chiamarmi.

Come potevo dire di no????